Corso RSPP per datori di lavoro 81/08

Piani Formativi

Corso RSPP per datori di lavoro 81/08

RSPP per datori di lavoro rischio basso, medio e alto
RSPP

Il Corso RSPP per Datori di Lavoro è predisposto per soddisfare le indicazioni presenti nel nuovo Accordo Stato Regioni siglato il 21 Dicembre 2011.

Il Corso assolve gli obblighi indicati nel D.lgs 81/2008 e D.lgs 106/09 e gli aggiornamenti dell’ultimo accordo Stato Regioni in materia di prima formazione ed aggiornamento dei Titolari e Datori di lavoro che hanno assunto direttamente l’incarico di responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione della Salute sui luoghi di lavoro per le aziende a basso rischio.

Modalità

Rischio Alto può essere svolto interamente in aula o in modalità "Blended E.learning": 24 ore online e 24 ore in aula.
Rischio Medio può essere svolto interamente in aula o in modalità "Blended E.learning": 16 ore online e 16 ore in aula.
Rischio Basso può essere svolto interamente in aula o in modalità "Blended E.learning": 8 ore online e 8 ore in aula.

Il corso prevede il superamento di una prova finale composta da domande a risposta multipla, aperte o prova orale.

Aggiornamento periodico obbligatorio

Rischio Alto: Aggiornamento quinquennale di 14 ore (fruibile completamente in modalità E.learning)
Rischio Medio: Aggiornamento quinquennale di 10 ore (fruibile completamente online in modalità E-learning)
Rischo Basso: Aggiornamento quinquennale di 6 ore (fruibile completamente online in modalità E-learning)

Destinatari

Datori di lavoro e titolari delle imprese a rischio alto, medio e basso che si designano quali responsabili del servizio di prevenzione e protezione

Normativa e sanzioni

mancata formazione del RSPP datore di lavoro – arresto da quattro a otto mesi o ammenda da 1.500 a 6.000 euro;

mancata nomina del RSPP interno o esterno – arresto da quattro a otto mesi o ammenda da 5.000 a 15.000 euro.

Programma del corso

MODULO 1. GIURIDICO – NORMATIVO (possibilità di svolgimento E-learning)

sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;

gli organi di vigilanza e le procedure ispettive;

soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. n. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità e tutela assicurativa;

delega di funzioni;

la responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa;

la "responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica" ex D.Lgs. n. 231/2001, e s.m.i.;

i sistemi di qualificazione delle imprese e la patente a punti in edilizia.

MODULO 2. GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA (possibilità di svolgimento E-learning)

modelli di organizzazione e di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (articolo 30, D.Lgs. n. 81/08);

gestione della documentazione tecnico amministrativa;

obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione;

organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione delle emergenze;

modalità di organizzazione e di esercizio della funzione di vigilanza delle attività lavorative e in ordine all’adempimento degli obblighi previsti al comma 3 bis dell’art. 18 del D. Lgs. n. 81/08;

il ruolo del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione e protezione.



MODULO 3. INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI (obbligatoriamente in aula)

criteri e strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi;

il rischio da stress lavoro-correlato;

il rischio ricollegabile alle differenze di genere, età, alla provenienza da altri paesi e alla

tipologia contrattuale;

il rischio interferenziale e la gestione del rischio nello svolgimento di lavori in appalto;

le misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione in base ai fattori di rischio;

la considerazione degli infortuni mancati e delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori e dei preposti;

i dispositivi di protezione individuale;

la sorveglianza sanitaria.



MODULO 4. COMUNICAZIONE, FORMAZIONE E CONSULTAZIONE DEI LAVORATORI (obbligatoriamente in aula)

competenze relazionali e consapevolezza del ruolo;

importanza strategica dell’informazione, della formazione e dell’addestramento quali

strumenti di conoscenza della realtà aziendale;

tecniche di comunicazione;

lavoro di gruppo e gestione dei conflitti;

consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;

natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza

MODULO RICHIESTA INFORMAZIONI

Tutti i dati sono obbligatori ad eccezione dei dati Opz

SIG.      SIG.RA
PRIVACY

Consenso rilasciato alla THES ai sensi dell’art. 23 D. Lgs. 196/2003. Il/la sottoscritto/a premesso che: 1. ha prima d’ora attentamente letto e compreso in tutte le sue parti l’informativa di cui all’art. 13 D. Lgs. 196/2003; 2. è perfettamente a conoscenza dei propri diritti ai sensi dell’art. 7 D. Lgs. 196/2003; 3. agisce in totale libertà e privo/a da qualsivoglia condizionamento e/o pressione psicologica; tutto ciò premesso esprime il più ampio consenso alla raccolta ed al trattamento dei propri dati personali comuni e se del caso anche sensibili, necessari per le finalità di cui all’informativa sopra citata.

Dichiaro di aver letto quanto sopra e desidero procedere.

Training Health Emergency & Services

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

Precedente

REGISTRO ESECUTORI

Formazione finanziata

I Fondi Paritetici Interprofessionali sono risorse finanziarie, riconosciuti dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, consentono alle imprese italiane di trasferire senza nessun costo aggiuntivo, la quota dello 0,30% dei contributi versati all’INPS alla formazione continua delle proprie risorse umane, segnalando tale scelta nel modello UNIEMENS. Possono essere utilizzati da tutte le aziende, dei vari settori, per finanziare le attività di formazione continua dei propri dipendenti. 

I Fondi Paritetici Interprofessionali finanziano piani formativi aziendali, settoriali e territoriali, che le imprese in forma singola o associata decideranno di realizzare per i propri dipendenti, secondo modalità stabilite dai singoli Fondi.

La THES, con i propri partner, accede alla formazione finanziata dai Fondi Paritetici Interprofessionali, accompagnando le aziende nell’acceso ai contributi, attraverso varie attività di supporto tecnico: analisi fabbisogni formativi; elaborazione del progetto; coordinamento, gestione ed erogazione delle azioni formative; realizzazione delle attività di rendiconto e verifica.